IUI - INSEMINAZIONE INTRAUTERINA

L’inseminazione intrauterina IUI è una tecnica di riproduzione assistita che consente la deposizione del seme maschile, opportunamente trattato, nell’apparato genitale femminile. E’ un processo che sostituisce il rapporto sessuale e ha lo scopo di facilitare l’incontro tra spermatozoo e ovocita.

Gli spermatozoi del partner sono elaborati in maniera particolare e tramite il catetere sono direttamente trasferiti nella cavità uterina della donna. Se per qualsiasi motivo non è possibile utilizzare lo sperma del partner, c’è la possibilità di ricorrere al trattamento di inseminazione intrauterina con gli spermatozoi donati – AIUI.

INDICAZIONI:

  • sterilità inspiegata
  • infertilità maschile di grado lieve – moderato
  • endometriosi I-II stadio e casi selezionati di III-IV stadio della classificazione American Fertility Society (AFS) in particolar dopo intervento chirurgico
  • ripetuti insuccessi di induzione della gravidanza con stimolazione dell’ovulazione e rapporti mirati
  • patologie sessuali e coitali che non hanno trovato giovamento dall’inseminazione intracervicale semplice
  • fattore cervicale

FASI DELL’INSEMINAZIONE INTRAUTERINA (IUI)

  • trattamento farmacologico per indurre la maturazione di due o tre follicoli
  • monitoraggio ecografico per valutare la crescita dei follicoli mediante ecografia transvaginale ed   eventuali dosaggi ormonali
  • preparazione del liquido seminale e introduzione del seme nella cavità uterina
  • controllo della fase luteale

L’inseminazione intrauterina  è una metodica semplice, ambulatoriale che non necessita di anestesia.