TESE – ESTRAZIONE DEGLI SPERMATOZOI DAI TESTICOLI​

L'assenza di spermatozoi nel liquido seminale non significa necessariamente che non siano prodotti affatto. In caso di azoospermia, cripto-azoospermia, necrozoospermia, aneiaculazione gli spermatozoi possono essere individuati in altre sedi – testicolo o epididimo - e anche se in numero esiguo possono essere prelevati facendo ricorso a diverse tecniche. Alcune di esse consentono di recuperare gli spermatozoi dai testicoli. 

Le tecniche  e TESE sono suggerite alla coppia nel caso che nell’eiaculato dell’uomo non ci siano spermatozoi, ci sia una bassa concentrazione degli spermatozoi, morfologicamente anormali, oppure ci siano spermatozoi non sviluppati.

Il tessuto prelevato dai testicoli viene elaborato e viene controllata la presenza degli spermatozoi sotto il microscopio. Gli spermatozoi ottenuti tramite la tecnica TESE devono essere elaborati tramite metodi speciali nel laboratorio andrologico e preparati per la tecnica ICSI (iniezione dello spermatozoo scelto nell’ovocita della donna). Se la concentrazione degli spermatozoi è sufficiente, è possibile congelare gli spermatozoi restanti per un eventuale successivo utilizzo. Il congelamento di spermatozoi così ottenuti rappresenta un vantaggio per l’uomo che non deve sottoporsi ripetutamente a questo intervento chirurgico.

INDICAZIONI PER LA TESE

  • assenza di spermatozoi nell’eiaculato dell’uomo
  • concentrazione estremamente bassa di spermatozoi nell’eiaculato, morfologia anormale degli spermatozoi, spermatozoi non completamente sviluppati
  • vasectomia dell’uomo